info@immobili.live
081 193 001 90
Bonus edilizi: come cambiano dopo la Legge di Bilancio 2022

Bonus edilizi come cambiano dopo la Legge di Bilancio 2022 (2)

Tante conferme e qualche limatura: è questa, in fondo, la sintesi di ciò è stata la Legge di Bilancio 2022 in materia edilizia, con i bonus ribaditi e prorogati, con alcune innovazioni.

Proviamo a sintetizzare rapidamente quale sia lo scenario delle agevolazioni fruibili, e cosa sta cambiando per i beneficiari.

Il Superbonus

Iniziamo subito con il Superbonus, la cui detrazione al 110% è confermata fino al 31 dicembre 2023 solo per i condomini e gli edifici plurifamiliari: la percentuale scenderà invece al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025. Le cose si fanno un po’ più stringenti per gli edifici unifamiliari, con le villette che potranno godere della super detrazione solamente al 31 dicembre 2022, se alla data del 30 giugno 2022 sono stati realizzati il 30% dei lavori.

Gli altri bonus

Passando poi agli altri bonus edilizi:

  • il bonus facciate è confermato fino al 31 dicembre 2022 con una percentuale ridotta dal 90% al 60%;
  • l’Ecobonus ordinario è prorogato fino al 31 dicembre 2024 con detrazioni tra il 50% e il 75%;
  • il Sismabonus ordinario è prorogato fino al 31 dicembre 2024 con detrazioni tra il 50% e l’85%;
  • il bonus mobili è confermato con un limite di 10.000 euro nel 2022 e 5.000 euro nel 2023 e 2024;
  • il bonus verde è confermato per tutto il 2022 con una spesa limite di 5.000 euro annui e detrazione al 36%;
  • il bonus per gli interventi di ristrutturazione edilizia è confermato per tutto il 2022 con un limite di spesa di 96.000 euro e detrazione al 50%.

Gli interventi per abbattere le barriere architettoniche

Tra le novità della Legge di Bilancio 2022 abbiamo poi la detrazione sugli interventi volti all’abbattimento delle barriere architettoniche: la detrazione prevista è del 75% nel limite di:

  • 000 euro per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti e con accesso autonomo;
  • 000 euro per unità immobiliare per gli edifici plurifamiliari fino a 8 unità immobiliari;
  • 000 euro per unità immobiliare per gli edifici plurifamiliari oltre 8 unità immobiliari.

I bonus per i più giovani

Per quanto poi concerne le agevolazioni per i più giovani, sono estese fino al 31 dicembre 2022 (e non più fino al 30 giugno 2022) quelle previste dal decreto Sostegni bis per l’acquisto della prima casa da parte degli under 36 con Isee non superiore a 40.000 euro. Sono poi previste per tutto il 2022 le agevolazioni per i giovani di età compresa tra i 20 e i 31 anni, che devono pagare un affitto di un contratto a canone concordato: la detrazione è del 20% sull’importo della locazione, per i primi quattro anni di durata, con un limite di 2.000 euro.

Cerca il tuo immobile

Ultime News :