info@immobili.live
081 193 001 90
Decreto Cura Italia: stanziati aiuti per 25 miliardi.

Il consiglio dei ministri riunitosi ieri 16 marzo ha approvato un decreto-legge contenente misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Conte: Nessuno deve sentirsi abbandonato e questo decreto lo dimostra. Il governo risponderà presente anche domani

Risultato immagini per consiglio dei ministri

 

Questo decreto contiene principalmente 4 punti

  1. Misure di potenziamento per il Servizio Sanitario Nazionale. 

Questo punto prevede in particolare l’incremento del personale sanitario con 20.000 nuove assunzioni, lo stanziamento di fondi per aumentare i posti letto, per gli straordinari del personale sanitario e per le forze di polizia, esercito e vigili del fuoco, finanziamenti agevolati o contributi a fondo perduto alle imprese produttrici di dispositivi medici, stanziamento di fondi per la sanificazione di scuole province, Città metropolitane e Comuni.

2. Supporto al credito per famiglie, micro, piccole e medie imprese.

In questo punto si prevede estensione della cassa integrazione in deroga all’intero territorio nazionale, a tutti i dipendenti, di tutti i settori produttivi, per la durata massima di 9 settimane, alle aziende che sospendono o riducono l’attività a seguito dell’emergenza epidemiologica. riconosciuto un indennizzo 600 euro per lavoratori autonomi e partite IVA. Equiparazione alla malattia del periodo trascorso in quarantena o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva per Covid-19 anche per il settore privato. Sostegno dei genitori lavoratori la possibilità di usufruire, per i figli di età non superiore ai 12 anni o con disabilità del congedo parentale per 15 giorni aggiuntivi, aumentati di altri 12 giorni in caso di handicap gravi, al 50% del trattamento retributivo, oppure l’assegnazione di un bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting nel limite di 600 euro, aumentato a 1.000 euro per il personale del Servizio sanitario nazionale e le Forze dell’ordine. Misure in favore per il trasporto aereo, settore agricolo e della pesca.

Risultato immagini per tglio di tributie contributi

3. Sospensione degli obblighi di versamento per tributi e contributi nonché di altri adempimenti fiscali ed incentivi fiscali.

Per evitare a imprese e nuclei familiari la carenza di liquidità sono stati previsti numerosi interventi, anche attraverso la collaborazione con il sistema bancario. come il potenziamento del fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese, anche per la rinegoziazione dei prestiti esistenti, facilitazione per l’erogazione di garanzie per finanziamenti a lavoratori autonomi, liberi professionisti e imprenditori individuali e l’istituzione di un fondo emergenze spettacolo, cinema e audiovisivo e ulteriori disposizioni urgenti per sostenere il settore della cultura.

4. Misure in campo fiscale, allo scopo di evitare che obbligazioni e adempimenti aggravino i problemi di liquidità

Sospensione per i settori più colpiti, dei versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria per i mesi di marzo e aprile e sospensione dei termini degli adempimenti e dei versamenti fiscali e contributivi per contribuenti con fatturato fino a 2 milioni di euro e differimento delle scadenze per gli operatori economici ai quali non si applica la sospensione. Disapplicazione della ritenuta d’acconto per professionisti senza dipendenti, con ricavi o compensi non superiori a euro 400.000 nel periodo di imposta precedente, sulle fatture di marzo e aprile. Sospensione sino al 31 maggio 2020 dei termini relativi alle attività di controllo accertamento e riscossione da parte degli uffici dell’ Agenzia delle Entrate. Sospensione dei termini per la riscossione di cartelle esattoriali, per saldo e stralcio e per rottamazione-ter, sospensione dell’invio nuove cartelle e sospensione degli atti esecutivi.

Documento, Accordo, Documenti, Segno

Premi ai lavoratori con reddito annuo lordo fino a 40.000 euro che nel mese di marzo svolgono la propria prestazione sul luogo di lavoro. Incentivi e contributi per la sanificazione e sicurezza sul lavoro. Deducibilità delle donazioni COVID-19.  A negozi e botteghe viene riconosciuto un credito d’imposta pari al 60% del canone di locazione del mese di marzo. Disposizioni in materia di trasporto stradale e trasporto di pubblico di persone, sugli operatori di servizio di trasporto pubblico regionale e locale e sui gestori di servizi di trasporto scolastico, di trasporto navale nonchè di autoservizi pubblici non di linea. Sospensione fino al 31 maggio 2020 dei versamenti dei canoni di locazione e concessori relativi agli impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti territoriali per le associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche, che operano sul territorio nazionale e misure straordinarie urgenti a sostegno della filiera della stampa.

 

 

Cerca il tuo immobile