info@immobili.live
081 193 001 90
Statistiche II Trimestre 2019

Il 13 settembre 2019 sono state pubblicate dall’OMI (Osservatorio Mercato Immobiliare) le statistiche del II trimestre 2019 sul mercato immobiliare residenziale.

realtor-3261160_960_720

 

In questo report si concentrano i dati relativi alle quantità scambiate in Italia nel periodo di riferimento.

Nel complesso emerge che, anche in questo trimestre, le compravendite di abitazioni aumentano rispetto allo stesso trimestre del 2018, proseguendo una crescita che, anche in decelerazione, non si arresta dal 2014.

graph-163509_960_720

La tendenza espansiva dei volumi di compravendite nel settore residenziale, in atto dal 2014, si conferma anche in questo secondo trimestre del 2019, con un tasso tendenziale di +3,9%, inferiore a quello registrato nel trimestre precedente (8,8%).

Disaggregando le aree territoriali, il Centro e le isole sono quelle con il più alto tasso di crescita delle compravendite, rispettivamente con tassi del +4,4% e del +4,5%.

I comuni non capoluogo presentano un tasso di crescita doppio rispetto i comuni capoluogo (rispettivamente +4,7% e +2,3%); gli unici tassi negativi sono quelli dei comuni capoluogo del Centro (-0,2%) e del Sud (-0,7%).

I dati relativi alle otto principali città italiane mostrano dinamiche abbastanza differenziate: i due mercati più significativi, Roma e Milano, hanno incrementato i volumi di compravendita con tassi rispettivamente del 2,7% e del 6,1%; Bologna ha avuto il tasso di espansione più elevato (+11,9%); le altre città analizzate presentano variazioni tutte di  segno negativo.

real-estate-3337032_960_720

Nella serie storica del Numero di Transazioni Normalizzate (NTN) dal 2011, si evince  la generale tendenza positiva delle otto città a partire dal 2014, con poche eccezioni limitate a singoli dati trimestrali; ugualmente si conferma, nell’analisi su scala nazionale, il rallentamento avuto in questo secondo trimestre 2019.

In termini di superficie compravenduta, ben quattro città presentano tasso negativo tra le quali spicca Firenze(-6,4%), mentre i tassi positivi più rilevanti si sono avuti a Bologna (+9,3%) e Milano (+7,5%).

Nell’analisi disaggregata per classi dimensionali, si registra un’espansione più solida delle compravendite di abitazioni più piccole (+5,8% fino a 50 mq, +2,2%da fino a 85 mq).

 

Cerca il tuo immobile